La felicità fa notizia

Siamo solo delle ragazze con un sogno.

Il sogno in questione è diffondere il concetto che con la cultura non si mangia, si vive. Perché la cultura non è una noiosa roba da secchioni, è parte integrante della nostra vita, delle nostre abitudini, del nostro modo di pensare, muoverci nel mondo.
La cultura è meglio di una medicina, fa bene senza effetti collaterali.

Un’utopia?

Probabile. Ma noi continuiamo a crederci, anche se a seguirci nel cammino sono in pochi, pochissimi.
Il nostro intento non è piacere, guadagnare, abbiamo sempre rifiutato le marchette.
Il nostro intento è fare qualcosa che amiamo e in cui crediamo.

E noi crediamo in un’altra folle bellissima utopia.

Crediamo che per un giorno si possa cambiare il modo in cui circolano le notizie.
Che per un giorno, un solo giorno, sia possibile gioire dell’altrui felicità rendendo così il mondo un bel posticino in cui vivere.

Viviamo in un periodo storico delicato, teso, dove le bufale hanno più risonanza delle notizie vere, dove tutto è connesso ma ognuno guarda al suo orticello, dove è possibile riversare veleno sotto un semplice post, dove si deridono e si insultano le persone per il solo gusto di fare comunella.

Se si può usare la rete per reclutare, minacciare, vessare, si può anche usare per diffondere, dare una pacca sulla spalla, far sentire la propria prossimità.

Con questo intento nasce la felicità fa notizia.

Che cos’è?

Una giornata dedicata alle piccole gioie della vita. Il caffè con i biscotti la mattina, ascoltare il vostro disco preferito, cucinare una torta, abbracciare vostro figlio, ritrovare il vostro cane o gatto quando tornate a casa: vale tutto, perché la felicità è fatta di piccoli semplici gesti quotidiani.

Quando?

La giornata della felicità – la felicità fa notizia – avrà luogo ovunque voi siate mercoledì 18 ottobre, per tutto il giorno.

Come partecipare?

Raccontate cosa vi rende felici nella pagina del nostro evento Facebook (QUI), oppure su Twitter e Instagram utilizzando l’hashtag #myhappynews.
Vale tutto: foto, video, solo testo. Potete partecipare su tutti i social o unicamente nel vostro preferito, a voi la scelta.

Perché farlo?

Perché ci siamo dimenticati quanto siano belle le piccole cose della vita.
Perché una carezza vale più di un pugno.
Perché una buona azione deve avere più risonanza di una cattiva azione.
Perché l’invidia, come dice il nonno, è una brutta bestia.
Perché la tua felicità è la nostra felicità.

Noi vi aspettiamo per diffondere la vostra felicità.

Ditelo ai vostri amici, familiari, colleghi. Se volete condividete questo post, l’evento o l’hashtag.

Più siamo meglio è.
Più siamo, più è possibile far diventare questa folle utopia una splendida realtà.
Spread the culture
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
More from Sara Cartelli

La splendida casa newyorkese set di Mangia, Prega, Ama

Avete presente la fantastica casa presente nelle scene iniziali di Mangia, Prega,...
Eat it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *