Home > design > interni > 51 mq di pura eleganza in black & white

Culture. Eat it

26 Ottobre 2016

design

51 mq di pura eleganza in black & white

di Sara Cartelli

Io amo il colore. Non potrei mai immaginare una vita priva di esso. Però sono affascinata dall’eleganza del black & white. Il non colore mi cattura come poche cose nella vita. Tipo i quadri di Van Gogh, un episodio di Sherlock o un concerto dei Sigur Ros. O, se vogliamo essere più terra terra, una puntata di X Factor. Inezie che rendono le giornate no delle giornate migliori, felici.

Questo luminoso appartamento svedese mi ha attirato a sé per diversi motivi. Il primo è che è estremamente bello e completo pur essendo estremamente piccolo (solo 51 mq). Arredare una casa piccola è difficile e il rischio è sempre quello di sovraccaricarla dando l’impressione “sepolti in casa terza stagione”. Il secondo è la perfetta combinazione di minimalismo, stile tradizionale e nordico, che rende gli ambienti meno freddi e austeri. Il terzo è che il letto è dentro l’armadio. Una cosa che fa molto Renato Pozzetto in “Il ragazzo di campagna”. Taac. Una perla del cinema nostrano.

Forse diminuendo gli spazi di sala da pranzo e soggiorno si sarebbe potuta ricavare una camera. O forse il bello di questo appartamento è proprio il fatto che una camera non ce l’ha.

A voi l’ardua sentenza.

51-mq-in-black-white_2

51-mq-in-black-white_4

51-mq-in-black-white_6

51-mq-in-black-white_3

51-mq-in-black-white_5

51-mq-in-black-white_7

51-mq-in-black-white_9

51-mq-in-black-white_10

51-mq-in-black-white_8

51-mq-in-black-white_11

51-mq-in-black-white_12

Ph. Jonas Berg
Images via entrancemakleri.se

SPREAD THE CULTURE

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo subito!

Autore

Sara Cartelli

Cogito Ergo Sum

email me

follow me

Sara Cartelli

biografia:

Copywriter, folletto tuttofare e mamma con una passione smisurata per la fotografia. La scrittura è una medicina che le permette di esprimere la propria personalità e far emergere la sua vera voce. Meglio di uno psicanalista. Alla perenne ricerca di una strada da seguire, al momento, preferisce perdersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *