Home > food > antipasti e finger food > EASY & CHIC (MA ANCHE VEGGY & CHEAP): LA NOSTRA VISIONE DEL FLAN DI ZUCCHINE

Culture. Eat it

16 Ottobre 2014

antipasti e finger food

EASY & CHIC (MA ANCHE VEGGY & CHEAP): LA NOSTRA VISIONE DEL FLAN DI ZUCCHINE

di Kristel Cescotto

“Se è vero che siamo quello che mangiamo, io voglio mangiare solo cose genuine.” Cit. Rèmy, Ratatouille.

Qui il sole oggi splende e quando il sole splende fuori, splende anche dentro di noi. Così abbiamo deciso di integrare in un piatto dal sapore autunnale quel guizzo d’estate che quest’anno non abbiamo potuto assaporare a dovere: le zucchine. Amo le zucchine in tutte le salse, al vapore, grigliate, fritte, spadellate, ripiene: insomma in tutti i modi me le presentiate io le adoro. Così abbiamo pensato di preparare questo delizioso tortino accompagnandolo con una salsa al taleggio, uno dei nostri formaggi preferiti.

Ne è uscito qualcosa che potremmo definire un “antipastino passepartout”. Avete presente quelle situazioni in cui la zia un po’ acidella vi chiede di occuparvi della portata d’entrata per la cena di famiglia? Oppure quando vi viene commissionato l’antipasto per la cena tra amici e siete a corto di idee? Siamo certe di sì. Ecco, questo flan è la soluzione ideale per mettere tutti d’accordo, fare una figura degna di chef Cracco evitando un “chi dilusione!” da parte della zia che, in fondo, non vede l’ora di improvvisarsi critico culinario e sminuire il vostro manicaretto.

Dunque: minimo sforzo massimo risultato (rimane sempre uno dei miei mantra più cari)! Basta inserire tutti gli ingredienti nel mixer oppure invertire l’operazione inserendo un minipimer negli ingredienti. Ottimo anche per allenare la nostra creatività nell’impiattamento che potrete variare, anche negli abbinamenti, ad ogni sua riproposizione (e siamo sicure che ce ne saranno molte).

FLAN DI ZUCCHINE CON FONDUTA AL TALEGGIO – LA RICETTA

INGREDIENTI (dosi per 4 persone)

Per il flan:

  • 3 zucchine
  • 1/2 scalogni a seconda delle dimensioni (di quelli in foto noi ne abbiamo utilizzati due)
  • 3 uova intere
  • 100 gr di ricotta
  • 50 gr di formaggio grana gratuggiato
  • Olio evo, sale e pepe nero q.b.
  • Pane gratuggiato e burro a pomata per imburrare i pirottini.

Per la salsa al taleggio:

  • 50 gr di taleggio
  • 50 gr di parmigiano gratuggiato
  • 100 gr di panna da cucina.

Per la guarnizione:

  • cialde di parmigiano
  • noci pestate.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_1

PROCEDIMENTO

Mondiamo le verdure e le tagliamo a dadini.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_2

 

In una padella antiaderente prepariamo il fondo di cottura con olio e scalogno a cui, una volta soffritto dolcemente, aggiungiamo le zucchine. Dopo 5 minuti di cottura a fuoco vivace per insaporire bene il tutto, abbassiamo la fiamma e saliamo; ci vorranno indicativamente una ventina di minuti. A cottura ultimata le zucchine dovranno risultare ben appassite e asciugate della loro acqua.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_3

 

In una terrina versiamo le verdure intiepidite, la ricotta, il grana, le uova e aggiustiamo il tutto di sale e pepe.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_4

 

Mixiamo dunque tutti gli ingredienti fino a quando il nostro composto non diventerà omogeneo e spumoso.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_5

 

Imburriamo i nostri pirottini d’alluminio a cui facciamo poi aderire il pane gratuggiato (non troppo mi raccomando: non vogliamo dei flan impanati, vogliamo solamente donargli un po’ di fragranza in più).

Ricetta - Flan, tortino zucchine_6

 

Versiamo il nostro composto nei pirottini mantenendoci a 1 cm dal bordo. Ora sono pronti per essere posti su una leccarda da forno nella quale dobbiamo versare 1 bicchiere d’acqua, passaggio fondamentale per la riuscita del piatto: infatti il nostro tortino necessita di umidità per la cottura, deve crescere dolcemente e lentamente senza produrre una “crosta” all’esterno. Inforniamo a 160° (forno già a temperatura) dai 20 ai 30 minuti a seconda del vostro forno.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_7

 

Ci scrolliamo di dosso il terrore che il nostro flan faccia “puf” una volta estratto dal forno (vostro mantra nell’attesa cottura: non succederà, se ho seguito passo passo la ricetta non può accadere!), e attendiamo l’avvenuta cottura del nostro capolavoro che verificheremo con la validissima e scientificamente provata “prova stecchino”: quando infilandolo al centro del nostro flan lo stuzzicadente estratto sarà pressoché pulito il nostro tortino è pronto. Spegniamo il forno e lo apriamo di qualche centimetro per portare il tortino a temperatura ambiente in modo graduale. Estraiamo i pirottini dal forno solo una volta pronta la fonduta di taleggio.

È giunta l’ora della salsa al taleggio. Prendiamo un padellino e scaldiamo la panna a fiamma minima, una volta calda aggiungiamo il taleggio a tocchetti e il grana grattugiato avendo cura di mescolare energicamente fino a che i formaggi non si saranno sciolti e il composto non sarà giunto al grado di densità desiderato.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_8

 

Per quanto riguarda la preparazione delle cialde di grana è sufficiente disporre il formaggio grattugiato sulla carta oleata e cuocerlo in forno al massimo della temperatura con la funzione grill. Un paio di minuti e le cialde saranno pronte per essere estratte.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_10

 

Pestiamo le noci.

Ricetta - Flan, tortino zucchine_9

 

Ora siamo pronti per impiattare! Noi lo abbiamo fatto in questo modo: fondo a specchio con la fonduta di taleggio su cui adagiamo il tortino, cialde di parmigiano e un accenno di salsa sopra, granella di noci e due fili di erba cipollina a guarnire. All’ultimo minuto abbiamo deciso di aggiungere una spolverata di ottimo curry e vi assicuriamo che gli dà una marcia in più!

Ricetta - Flan, tortino di zucchine_14

Ricetta - Flan, tortino di zucchine_13

 

Ricetta - Flan, tortino di zucchine_11

Photos: Sara Cartelli

SPREAD THE CULTURE

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo subito!

Autore

Kristel Cescotto

Omnia vincit amor

email me

follow me

Kristel Cescotto

biografia:

Cogitatrice impegnata, praticante dell’Amore Universale, su di lei nemmeno una nuvola. A 30 anni non ha ancora la minima idea di come vuole essere a 32: una, nessuna ma forse non centomila. Grazie al cielo tutto scorre. Panta rei. E alla fine, come in uno splendido giardino Bahai, verrà estasiata da un’illuminazione. E vivrà per sempre felice e contenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *