Il libro sul comodino: Fiore di poesia

Alda Merini le più belle poesie. Fiore di poesia, la raccolta.

La poesia di Alda Merini è bella da far male. Alda è per tutti quelli che non hanno paura di soffrire amando. Lei che conosce l’amore attraverso il dolore ha lasciato al mondo potenti parole in versi.

Fiore di poesia 1951-1997

Io ho cercato qualche fiore,
lo sai, nel mio sistema di canto,
qualche insipida corolla
buona a volere qualche figlio mio.
Mi ubriaco di vino maledetto,
scavo di pietra nella fantasia,
mi fingo ora mare ora collina,
e intanto mi abbandono sulle strade
che portano dirette al lazzaretto.

Fiore di poesia comprende liriche scritte tra il 1951 e il 1997 tratte da diverse raccolte. Lo scopo di questa edizione è quello di offrire un percorso letterario nel quale scoprire Alda e la sua poesia.

La prefazione di Maria Corti ci guida tra gli anni dell’adolescente Merini fino alla donna più matura: la poesia di Alda Merini ripercorre i suoi amori, come quello per Giorgio Manganelli o Michele Pierri, al quale dedica:

Amore perdonami: sono brutale e vorrei ungerti d’olio,
ti perseguito e vorrei
che davanti a te io fossi un tappeto,
ti amo e mi recludo nel mio silenzio,
ma ho paura, paura di me stessa,
di questi gigli orrendi di fame e di fango
che crescono nella mia mente.

Nelle sue poesie ritroviamo anche volti di donne come Saffo, Emily Dickinson o Silvia Plath.

Povera Plath troppo alta per le miserie della terra
meglio certamente la morte
e un forno crematorio
alla continue bruciature del vento,
meglio Silvia l’avveniristica impresa
di una donna che voleva essere donna
che è stata scalpitata da un uomo femmina.

Passioni e ossessioni, sogni e incubi, questa edizione Fiore di poesia conserva la voce calda e tormentata della poetessa milanese.

La poesia di Alda Merini

Alda Merini è nata “insieme alla primavera” ma la sua poesia non conosce stagionalità.
È la poetessa italiana più amata di tutti i tempi e il perchè è piuttosto ovvio: la Merini ci consegna le sue sofferenze e a noi lettori sembra di non poter far a meno di abbracciarle. Costretta in una realtà di cui vive allucinata le pene, Alda trova il modo di vincerla.

In me l’anima c’era della meretrice
della santa della sanguinaria e dell’ipocrita.
Molti diedero al mio modo di vivere un nome
e fui soltanto una isterica.

Come un’araba fenice la poesia di Alda Merini risorge la donna e con lei tutte noi. Chi non si riconosce nei suoi versi?

Mi scaverai fin dove ho le radici
(non per cercarmi, non per aiutarmi)
tutto scoperchierai che fu nascosto
per la ferocia di malsane usanze.

Alda scrive di getto. A volte è terapia, come suggerito dai medici durante la permanenza in manicomio, più spesso è necessità. La poetessa non può farne a meno. La scrittura le consente di mettere nero su bianco impressioni, suggestioni, emozioni sul mondo, se stessa, sull’amore.

Il manicomio è una grande cassa di risonanza
e il delirio diventa eco

Immaginata fragile tra le quattro pareti della sua stanza appare forte nei suoi versi. La sua è una voce “che procede dalle oscurità piuttosto che dalle troppe sapienze della mente”. Personale ma universale, ecco com’è la poesia di Alda Merini.

“Io il male l’ho accettato
ed è diventato un vestito incandescente.
È diventato poesia.
È diventato fuoco d’amore per gli altri”

“La poesia è un fiore, non va calpestata.”: raccogliete questo fiore,  leggete la poesia di Alda Merini.

Bellissima è anche la raccolta “Folle folle folle d’amore per te” dedicata alla scrittrice da Salani editore. Se siete curiosi ne ho parlato qui.

 

Durata della lettura
notti che sbocciano con Alda

La poesia di Alda Merini: fiori di poesia

La poesia di Alda Merini nel libro Fiore di Poesia.

La Poetessa Alda Merini. La raccolta di poesie Fiore di Poesia.

Ph. Sara Cartelli

 

 

 

Spread the culture
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
More from Ramona Lucarelli

Il libro sul comodino: Fiore di poesia

La poesia di Alda Merini è bella da far male. Alda è...
Eat it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *