Il libro sul comodino: Colorama

Colorama, per chi ama i colori.

Tutti (o quasi) amano i colori, anche chi predilige il look total black ha un colore al quale è legato.

Ma quanti i colori possibili?

Colorama, edito da Ippocampo, è il campionario cromatico più bello che abbia mai visto finora.

Una sorprendente carrellata di 133 tonalità svela con poesia l’origine o la storia che si cela dietro alle tante sfumature del mondo.

Perchè proprio 133? Il formato del libro non può contenerne di più, spiega l’autrice Marie-Laure Cruschi – in arte Cruschiform – in un’intervista ad Artribune. La sua selezione è stata guidata dai ricordi evocati dai colori o dalla curiosità legata agli aneddoti.

Ad ogni “pantone” Colorama dedica due pagine: a destra il colore protagonista, a sinistra un’illustrazione e una breve descrizione. Talvolta si scopre l’origine del colore, altre il racconto ad esso legato o semplicemente il perché nell’immaginario collettivo quel colore porta con sé proprio quella storia.

Ad esempio lo sapevate che:

I fenicotteri sono rosa a causa dei gamberetti di cui sono ghiotti! Entrambi gli animali devono la propria colorazione all’astaxantina, il pigmento contenuto nelle microalghe degli stagni salati in cui gli uni e gli altri vivono. Gli uccelli divorano i piccoli crostacei e, data la loro ingordigia, il loro piumaggio si tinge poco a poco di rosa. Senza quelle alghe sarebbero tutti bianchi! Non a caso quella tonalità è detta talvolta “aragosta”, che è un altro famoso crostaceo!

Ecco quindi la storia del Pel di carota o del Rosso Cardinale, quella del color Terra battuta o del Verde bottiglia, del Verde rabbia o Veronese. E così via.

Colorama è un viaggio di conoscenza attraverso i colori.

Dal Bianco neve al Chiaro di luna l’illustratrice francese regala un libro capace di intrattenere proprio tutti immergendoli nella bellezza.

Le illustrazioni hanno uno stile grafico ed essenziale. Le immagini si stagliano su uno sfondo bianco raggiungendo il duplice scopo di spiccare e rimanere impresse nella mente di chi le sfoglia.

Una chicca? Due meravigliosi indici concludono il campionario per distinguere il tipo di ricerca: uno cromatico, l’altro tematico.

Se lo scopo è divulgare Cruschiform ci riesce con poesia.

 

 

Durata della lettura
133 sere colorate

Ph. Sara Cartelli
© The Eat Culture

Spread the culture
  • 93
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
More from Ramona Lucarelli

Il libro sul comodino: La ragazza con l’orecchino di perla

Sul comodino c’è una delle storie più affascinanti tratte dal mondo dell’arte...
Eat it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *