Home > food > primi & co. > Risotto allo zafferano che fa l’amore con scampi, pomodori secchi e cuore di burrata

Risotto allo zafferano che fa l’amore con scampi, pomodori secchi e cuore di burrata

Culture. Eat it

8 Febbraio 2019

food

Risotto allo zafferano che fa l’amore con scampi, pomodori secchi e cuore di burrata

di Kristel Cescotto

Il risotto allo zafferano che fa l’amore con scampi, pomodori secchi e burrata è la ricetta che volevi per il tuo San Valentino.

Strepitoso e irresistibile al punto giusto,

perchè non si vive di solo amore ma anche di cibo.

Nemmeno il 14 febbraio. Anzi, soprattutto il 14 febbraio.
Per l’after dinner serve energia. Ergo, la cena deve rispettare i seguenti requisiti: provocare orgasmi palatali, banditi aglio o cipolla cruda dagli ingredienti (per un auspicabile esito “fiatella free”), contenere una buona dose di piccantezza, essere relativamente leggero per lo stomaco e assai stupendevole per gli occhi.

Detto ciò, ho cercato di confezionare la ricetta perfetta per questo giorno speciale al grido di love is in the air. Non farti spaventare dalla lista ingredienti – molto più lunga del solito – e dal procedimento laborioso, in realtà è tutto molto fumo e poco arrosto.
Giuro che mi sono cronometrata e, con tutta la calma del mondo – che la fretta è nemica delle cose fatte per bene, ci ho messo 45 minuti dal primo scampo sgusciato al risotto impiattato. E poi, che figata è poter cucinare à deux?

Romanticherie a parte, ci ho messo dentro

  • scampi: l’afrodisiaco per antonomasia – giusto quel che serve per il lussuria factory . Dolci, voluttuosi, provocanti.
  • Pomodori secchi: battezzati “pomi d’amore” da niente di meno che The Queen in persona, pare proprio abbiano effetti più che positivi sull’incremento del desiderio sessuale. Benedetto sia il licopene.
  • Zafferano: la spezia più preziosa dell’oro per un luxury effect supersexy (come te) – garantito. La ciliegina sul risotto.
  • Zenzero: la nota piccante più luminosa del reame per riscoprire la gioia nelle piccole cose, come un lume di candela e una rosa rossa sulla tavola.
  • Pepe rosa: per sentirti meglio;
  • lime: per vederti meglio meglio;
  • burrata: per mangiarti meglio.

 

Preliminari finiti. E adesso facciamolo.

Risotto allo zafferano che fa l’amore con scampi, pomodori secchi e cuore di burrata

Risotto allo zafferano con scampi, pomodori secchi e straciatella di burrata – la ricetta

INGREDIENTI (dosi per un tête-à-tête tra 2 piccioncini)

  • 150 g di riso Vialone Nano
  • 10 scampi freschissimi (accertatevi con il vostro pescivendolo che siano stati abbattuti) 
  • 3 pomodori secchi sott’olio
  • 200 g di straciatella di burrata
  • due pizzichi di stimmi di zafferano essiccati
  • mezzo bicchiere di prosecco brut
  • un cucchiaio di burro
  • Semi di papavero q.b.
  • olio extra vergine d’oliva q.b.

Per la marinatura degli scampi:

  • un cucchiaino di succo di limone
  • lo zeste di un lime non trattato
  • un cucchiaino di zenzero grattugiato
  • pepe rosa in grani schiacciati q.b.
  • foglioline di timo fresco q.b.
  • olio extra vergine d’oliva e sale q.b.

Per la bisque di gamberi:

  • 1 scalogno e mezza cipolla gialla con la buccia
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • un pomodoro pelato
  • 700 ml di acqua
  • le teste e i carapaci degli scampi
  • due cucchiai di brandy
  • sale

PROCEDIMENTO

Come si prepara la bisque di scampi?

  1. Sguscia gli scampi: elimina gli occhi dalla testa e separa il carapace dalla polpa.
  2. Metti la carne da parte (ti servirà più tardi) mentre gli “scarti” vanno messi in una casseruola rovente. Non appena si comincia a sprigionare il tipico odore di crostaceo grigliato (un paio di minuti circa), sfuma con il brandy.
  3. Una volta evaporato l’alcool, copri con acqua e inserisci nel brodo di pesce le verdure. Aggiusta di sale.
  4. Fai sobbollire con coperchio per almeno mezzora (ma se hai tempo 1 ora sarà meglio). Dopodiché filtra la bisque con un colino a maglie strette e tieni in caldo. La bisque di scampi sarà il brodo con cui cuocerai il risotto allo zafferano conferendo un sapore meraviglioso di pesce ad ogni chicco.

Occupati degli scampi marinati

  1. Mentre la bisque si insaporisce, recupera la carne degli scampi. Togli l’intestino con uno stuzzicadenti.
  2. Prepara una marinatura spremendo il succo di mezzo limone, grattugiando lo zeste del lime, lo zenzero, i grani di pepe rosa, il sale e l’olio. Emulsiona bene il tutto e tuffaci gli scampi.
  3. Fai riposare in frigo sino al momento di impiattare.

Prepara il risotto allo zafferano

  1. Scalda l’olio, tuffaci il riso e fallo cantare. Per tostarlo ti serviranno solo alcuni minuti.
  2. Sfuma con il prosecco e lascia evaporare l’alcool. Comincia ad aggiungere la bisque bollente, un mestolo per volta sino ad avvenuta cottura.
  3. Nell’ultimo mestolo di brodo infondi gli stimmi di zafferano. Ad avvenuta cottura, manteca con il burro fuori dal fuoco.
  4. Copri la casseruola e aspetta 1-2 minuti: il piccolo riposo necessario al risotto per compiere l’ultima magia.

Impiatta il risotto

  1. Mescola la straciatella di burrata con un filo d’olio e una macinata di pepe nero.
  2. Porziona il riso nei due piatti, getta qualche pizzico di semi di papavero, aggiungi la straciatella a spot.
  3. Scola gli scampi marinati e adagiali sopra la burrata, per far sì che non si cuociano.
  4. Last but not least, i pomodori secchi in piccoli pezzi.
  5. Prendilo tra le mani e vai!

Ceramiche: La Fornacina Keramik Studio

MENTRE ASSAGGI ASCOLTA:

Photos: Sara Cartelli

SPREAD THE CULTURE

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo subito!

Autore

Kristel Cescotto

Omnia vincit amor

email me

follow me

Kristel Cescotto

biografia:

Cogitatrice impegnata, praticante dell’Amore Universale, su di lei nemmeno una nuvola. A 30 anni non ha ancora la minima idea di come vuole essere a 32: una, nessuna ma forse non centomila. Grazie al cielo tutto scorre. Panta rei. E alla fine, come in uno splendido giardino Bahai, verrà estasiata da un’illuminazione. E vivrà per sempre felice e contenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *