Home > menù degustazione > mangia, viaggia, ridi > Sentirsi a casa anche fuori casa: Osteria Milano

Culture. Eat it

15 Novembre 2018

mangia, viaggia, ridi

Sentirsi a casa anche fuori casa: Osteria Milano

di The Rolling Forks

Osteria Milano è nata in uno spazio recuperato da un’edificio industriale di 1200mq nel cuore del Lambrate Design District, in Via Gaetano Sbodio 30, un quartiere ora chiamato Lambrooklyn.
La zona pullula di designer, artisti, musicisti, fotografi e la riqualificazione degli stabili in locali e loft avanza a ritmo incalzante.

Entrare da Osteria Milano è come entrare a casa propria. I proprietari ti accolgono come potrebbero fare parenti o amici ed il menù offerto è proprio quel che si può definire casa.

Proposte provenienti da diverse regioni d’Italia e ideate per trasmettere quella sensazione di calore che solo la mamma o la nonna sanno dare.
Pizzoccheri valtellinesi, tagliatelle ai porcini, risotti con verdure di stagione, pappardelle al ragù di faraona, quaglie al forno con purè di patate, cinghiale, filetto di maiale al melograno, faraona alle castagne, polenta di farina integrale con gorgonzola e molto altro.
Il menù è in continua evoluzione e dalla cucina a vista si vede l’amore che i cuochi mettono nei piatti.
Molte sere della settimana i ragazzi del locale organizzano anche musica dal vivo e jam session per chi volesse liberamente esibirsi…si, proprio come a casa!

Questo è il posto che a Milano ci è entrato in assoluto più nel cuore.

Obbligatorio non una volta, bensì tutte le settimane.
#quelchechiamo casa è a Lambrooklyn!

Ph. Osteria Milano

Photos: Sara Cartelli

SPREAD THE CULTURE

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo subito!

Autore

The Rolling Forks

email me

follow me

The Rolling Forks

biografia:

Avvocato e brand manager. Amiche e sorelle. Marito e moglie, o forse moglie e moglie. Entrambe condividono le stesse passioni: il cibo, il vino (tanto), i viaggi. Rocambolesche, simpatiche, matte, affette da sindrome di wanderlust. Parigi le ha unite, ora amano perdersi nel mondo e ridere. Per Federica il motto è: “chi più in alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna” (W. Bonatti) Per Margherita il motto è: “il mio unico limite: il cielo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *