Home > design > eventi > TU PROVA A VENIR CON ME AL FUORISALONE (PARTE 2)

Culture. Eat it

28 Aprile 2015

design

TU PROVA A VENIR CON ME AL FUORISALONE (PARTE 2)

di Sara Cartelli

Ed eccoci di nuovo qui, con la seconda puntata del mio “meglio del meglio” del Fuorisalone 2015. La vera protagonista di Tortona quest’anno è stata sicuramente la luce. Non solo sotto forma di lampade da tavolo o da parete, ma anche e soprattutto d’installazioni luminose.

Come quella realizzata da Peugeot, che combinava luce e musica. Sono bastati un pianoforte e dei fasci di led colorati che danzavano a colpi di tastiera, seguendo il ritmo e l’intensità della melodia suonata dal pianista, per farmi emozionare e anche rilassare. Decisamente pura gioia.

Fuorisalone 2015 - Tortona_1

 

Ma la mia attenzione è stata catturata anche da “Sculpture in Motion” di Hyundai, una gigantesca installazione che celebrava il legame tra la fluidità dei movimenti della natura e il design dell’auto. Risultato: stupore. Come quello che vedi negli occhi di un bambino quando trova il regalo che Babbo Natale gli ha consegnato sotto l’albero.

Fuorisalone 2015 - Tortona_2

 

Nonostante la sua staticità ho adorato profondamente anche “Murmurations”, la bellissima cascata di luci a led creata da Graypants.

Fuorisalone 2015 - Tortona_3

 

Passando all’ambito domestico e, quindi, alla luce non solo da ammirare ma da vivere nella quotidianità, se avessi dovuto acquistare qualcosa non avrei avuto dubbi: mi sarei portata a casa le lampade di Formaliz3d. Realizzate grazie alla stampa 3d, sono contemporanee, eleganti e si adattano perfettamente a qualsiasi spazio abitativo.

Fuorisalone 2015 - Tortona_4

Fuorisalone 2015 - Tortona_5

Fuorisalone 2015 - Tortona_6

 

L’ultima gioia dei miei occhi è stato il temporary store Ikea. Uno spazio dominato dalla natura e dalla serenità. Con piante, verde e fiori che incrociano deliziose anteprime di nuove collezioni, come Sinnerlig, che vede abbinare il metallo al sughero. Una vera novità l’utilizzo di questo materiale nel campo dell’arredo, che si rivela gradevole e di grande impatto visivo. Se siete a Milano e volete sentirvi un po’ a casa, oppure volete concedervi qualche minuto di meritato relax vi consiglio di farci una capatina. L’indirizzo è via Vigevano 18 e avete tempo fino al 30 settembre!

Fuorisalone 2015 - Tortona_7

Fuorisalone 2015 - Tortona_11

Fuorisalone 2015 - Tortona_8

Fuorisalone 2015 - Tortona_9

Fuorisalone 2015 - Tortona_10

 

Vi lascio con qualche altra immagine. Buona fine del tour e arrivederci al prossimo Fuorisalone!

 

Fuorisalone 2015 - Tortona_12

Fuorisalone 2015 - Tortona_13Lo spazio Buru-Buru all'Opificio 31.

Fuorisalone 2015 - Tortona_14"Get of the Ground": gli oggetti mutanti di Pietro Travaglini con le fotografie di Giovanni Gastel @ Superstudiopiù.

Fuorisalone 2015 - Tortona_16Kids Design @ Superstudiopiù.

Fuorisalone 2015 - Tortona_15Madia componibile "Collage Cabinet" di ex.t.

Fuorisalone 2015 - Tortona_17Set system di Pinuccio Borgonovo per Former @ Superstudiopiù.

Fuorisalone 2015 - Tortona_18La faccia della concentrazione @ Lexus - A Journey of the Senses.  

 

SPREAD THE CULTURE

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo subito!

Autore

Sara Cartelli

Cogito Ergo Sum

email me

follow me

Sara Cartelli

biografia:

Copywriter, folletto tuttofare e mamma con una passione smisurata per la fotografia. La scrittura è una medicina che le permette di esprimere la propria personalità e far emergere la sua vera voce. Meglio di uno psicanalista. Alla perenne ricerca di una strada da seguire, al momento, preferisce perdersi.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *