Home > Senza categoria > Un caffè con… Alessandra Cimatoribus

Culture. Eat it

11 Dicembre 2018

libri

Un caffè con… Alessandra Cimatoribus

di Ramona Lucarelli

Gironzolavo in libreria quando una copertina dal titolo SOGNO, AMORE E MAGIA ha attirato la mia attenzione; c’era un motivo: avevo riconosciuto uno stile, lo stile di Alessandra Cimatoribus.

Alessandra è un’illustratrice talentuosa. Ciò che mi colpisce del suo mondo è la libertà artistica.

Le sue illustrazioni sono mosse dall’immaginazione e dalla fantasia. Ogni tentativo di definizione passa attraverso le linee sinuose dei suoi disegni, i colori brillanti delle sue storie e l’uso creativo di lettere che fluttuano nelle tavole, senza celare necessariamente un perché.

Ho intervistato Alessandra per farvi incontrate l’artista dentro al libro e per raccontarvi come è stato alzare il sipario sul teatro del drammaturgo inglese.

Alessandra ci racconterà come è nato il progetto SOGNO, AMORE E MAGIA per il quale ha illustrato alcune tra Le grandi storie di SHAKESPEARE: La Tempesta, Sogno di una Notte di Mezza Estate, Molto Rumore Per Nulla, La Dodicesima Notte e Romeo e Giulietta.

Le sue illustrazioni hanno incontrato la penna di Isabella Paglia. Le parole scelte dall’autrice conservano la bellezza di quelle shakesperiane ma sono in grado di raggiungere davvero tutti, risultando alla lettura piacevolissime.

AMORE

Chi era Alessandra Cimatoribus prima di essere un’illustratrice?

Era una bambina che amava molto disegnare, inventare storie, produrre piccoli giornalini che vendeva ai vicini di casa. Amava anche leggere fumetti e libri, soprattutto quelli di Astrid Lindgren. E poi le piaceva molto fantasticare, creare giochi dal nulla, usare le mani per realizzare oggetti. Però sognava di diventare veterinaria, per l’amore che la legava (e che la lega tutt’ora) agli animali. Inoltre desiderava intensamente imparare a suonare il pianoforte, perché la musica le faceva battere forte il cuore.

MAGIA

Il progetto “Sogno, amore e magia” come nasce?

Nasce dalla penna di Isabella Paglia, che ha lavorato a lungo e intensamente per la stesura di quest’opera. Nasce dalla richiesta di creare le illustrazioni per queste storie che Ginevra Viscardi, editore di Arka, mi ha rivolto più di un anno fa. Nasce dal mio confabulare con matite, pennelli e colori per alcuni mesi.

Il contatto con Isabella è stato molto gratificante, si è trattato più di uno scambio di amicizia che di lavoro: lei è un’entusiasta; e lavorare ai suoi testi e alle storie del grande Shakespeare è stata un’esperienza unica. Ho percepito che avevo il permesso di giocare, di interagire con tutti i meravigliosi personaggi che popolano queste opere, perché sono storie e personaggi senza tempo, sempre attuali e moderni, in ogni epoca. Mi sentivo parte di loro, del loro fantastico, bizzarro, serissimo gioco.

SOGNO

Illustrazione nel cassetto: se avessi “carta bianca” quale illustrazione sogni di realizzare?

Ho un cassetto pieno di sogni e di illustrazioni e di personaggi che scalpitano per uscire allo scoperto. Li sento mormorare, percepisco il loro malcontento per trovarsi rinchiusi là dentro da troppo tempo. Sarà il caso che mi decida ad aprire il cassetto. In quell’occasione potremmo fare un’altra intervista!

Quale libro c’è sul tuo comodino?

Il mio comodino è solitamente popolato da un gruppetto di libri, che inizio a leggere contemporaneamente; c’è chi vi staziona più a lungo e chi se ne va via velocemente. Al momento attuale la piccola banda è formata da: Lezioni americane di Italo Calvino; L’onesta bugiarda di Tove Jansson; Ogni cosa è illuminata di Jonathan Safran Foer; La vita segreta degli animali di Peter Wohlleben; Esercizi di felicità di Calligaro-Jaerschky; Il romanzo di Tristano e Isotta di Joseph Bédier; Lettera agli artisti di Giovanni Paolo II.

Non avete ancora ultimato i regali di Natale?

Se metterete questa storia sotto l’albero, regalerete SOGNO, AMORE E MAGIA ai bambini di oggi (dai 7 anni in su), a quelli di ieri e di domani.

Durata della lettura
cinque storie alla luce della buonanotte

Ph. Sara Cartelli
©The Eat Culture

SPREAD THE CULTURE

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo subito!

Autore

Ramona Lucarelli

Per aspera ad astra

email me

follow me

Ramona Lucarelli

biografia:

È una storica dell'arte, ottimista ed empatica per natura. Immagina un mondo nel quale seminare gentilezza e provare felicità nelle piccole cose. Fin da bambina è innamorata delle storie, per The Eat Culture mangia libri e arte. Per aspera ad astra recita l'unico tatuaggio che ha sulla pelle. È lì per ricordarle che la strada che porta ai suoi sogni non sempre è facile ma qui non ci si arrende, mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *