Ravioli alla barbabietola ripieni con formaggi, rucola e noci. Una ricetta rosea e vegetariana.

Ravioli alla barbabietola ripieni con formaggi, rucola e noci. Una ricetta rosea e vegetariana.

Sono giorni e giorni che imploro il mio ciliegio di fiorire.
Mi guardo in giro e tutti i ciliegi sono un tripudio di fiorellini rosa tenue. Il mio no, non ne vuole sapere.

Così, ogni mattina, prima di uscire, mi avvicino e verifico l’avanzamento della fioritura. È diventata una sfida tra me e lui. Lo incito – che alle piante bisogna parlare – prima o poi dovrà pur fiorire.

Un accenno di turgida gemma verde mela, un flebile e millimetrico scorcio di petali bianco rosa.
Passano i giorni e niente, ma nell’attesa rifletto: anche il ciliegio ha i suoi tempi, chi sono io per mettergli fretta? Chi sono io per giudicare il ciliegio che ancora non se la sente di fiorire. Verrà il suo tempo.

Abbiamo tutti i nostri tempi, nel nostro tempo.

Saper aspettare è, a volte, la chiave. Il ragù dopo un’ora di cottura è buono, ma vuoi mettere dopo quattro?

È altrettanto vero però che alle volte bisogna darsi una mossa, che ogni lasciata è persa: uno spaghetto aglio e olio va fatto e mangiato.

C’è chi trova il tempo della saggezza a vent’anni, chi a sessanta, chi mai.

Chi si sente pronto ad abitare fin da subito la vita del genitore. Chi a quaranta, nella sua, si sente stretto e vola all’altro capo del mondo con la Sindrome di Wonderlust come fedele compagna di viaggio.Chi segue una libellula in un prato un giorno che aveva rotto col passato; chi sogna i milioni, chi gioca d’azzardo.

Chi ha crisi interiori, chi scava nei cuori. Chi reagisce d’istinto, chi ha perso, chi ha vinto.

Chi prega il posto fisso, chi saluta tutti e rincorre se stesso, che di fisso vuole solo il suo sguardo oltre l’orizzonte.


La verità è che l’unico tempo di cui dobbiamo temere il volo è quello non vissuto nel modo in cui ci sentiamo di viverlo. Se sta bene a noi, perchè dobbiamo occuparci del fatto che non stia bene a qualcun’altro?


Capito questo, è ormai calata la notte. Acompagno Achi in giardino a fare la sua pipì di mezzanotte e lo vedo. Il ciliegio ha appena fiorito, di notte, la prima tiepida dell’anno, sotto un cielo stellato, quando nessuno lo stava guardando e quando voleva lui. Eccolo, è lui il mio colore felice, il colore della primavera.

Il fiore del nostro ciliegio che se ne frega di ciò che ci aspettiamo che faccia. Un fiorellino elegante, bianco come la luce, rosa come il cuore.

Rosa come questi ravioli vegetariani.

C’è una parte di mondo che… pensa a che colore mettere in cucina.

Gli intoccabili, Brian De Palma

Ravioli alla barbabietola ripieni con formaggi, rucola e noci – la ricetta

INGREDIENTI (dosi per 6 persone)

Per la pasta 

  • 150 g di farina di semola
  • 150 g di farina 00
  • 2 uova intere (circa 120 g)
  • 70 g di barbabietola rossa precotta
  • 3 cucchiai del liquido di governo della barbabietola (il sugo rosso nella confezione per intenderci)

Per il ripieno 

  • 300 g di robiola
  • 100 g di mascarpone
  • 200 g di gorgonzola dolce
  • 3 manciate di rucola
  • un pizzico di noce moscata

Per il condimento

  • burro q.b.
  • foglioline di salvia fresca q.b.
  • noci q.b.
  • Grana grattugiato q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.

 

Mentre assaggi ascolta: True colors, Cyndi Lauper

PROCEDIMENTO

Come fare la pasta per i ravioli alla barbabietola
  1. Frulla la barbabietola finissimamente assieme al suo liquido.
  2. Mescola le farine, crea una fontana e al centro aggiungi le uova e la barbabietola frullata.
  3. Incorpora dapprima con una forchetta, poi impasta a mano.
  4. Una volta ottenuto un impasto rosa, liscio e uniforme,  crea un panetto e fai riposare in frigo per un’ora almeno.
Come fare il ripieno ai formaggi
  1. Mescola semplicemente assieme la robiola, il mascarpone e il gorgonzola con un cucchiaio.
  2. Sminuzza in modo grossolano la rucola e aggiungila ai formaggi.
Come fare i ravioli alla barbabietola ripieni
  1. Stendi l’impasto a macchina (sottile sì, ma non troppo – vai a sentimento che non sbagli mai).
  2. Decidi che forma dare ai tuoi ravioli, io gli ho fatti tondeggianti ma puoi farli quadrati, rettangolari o chiuderli anche a tortello.
  3. Poni, distanziando a dovere, un cucchiaino da caffè di ripieno ai formaggi sopra alla sfoglia. Bagna leggermente i lati del futuro raviolo.
  4. Copri con una seconda sfoglia, sigilla bene i bordi cercando di far uscire tutta l’aria dalla “zona” del ripieno (altrimenti tenderà a gonfiarsi in cottura per poi rompersi). Dai la forma che preferisci.
  5. Cuoci in abbondante acqua salata per 2/3 minuti.
Come fare il sugo alle noci
  1. In una padella antiaderente, fondi il burro assieme alla salvia e alle noci spezzettate tra le dita.

Non ti resta che scolare i ravioli e saltarli velocemente assieme al sugo. Impiatta i ravioli alla barbabietola con una grattugiata abbondante Grana e una macinata di pepe.

E qui è proprio il caso di dirlo: vi aspetta un pasto roseo.

 

Piatto:  La Fornacina Keramik Studio

Ph. Sara Cartelli
© The Eat Culture

Spread the culture
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
More from Kristel Cescotto

Christmas recipes: rose di sfoglia salate con patate, speck e scamorza.

Oh mio caro ti sento. Eccome se ti sento. Ti sento nelle...
Eat it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *